Home > Fotovoltaico, Raspberry > Monitoraggio energetico con Raspberry e contatori EASTRON SDM120modbus e/o SDM220modbus – GUIDA v. 2.20

Monitoraggio energetico con Raspberry e contatori EASTRON SDM120modbus e/o SDM220modbus – GUIDA v. 2.20

Arriva finalmente dopo tanto tempo l’evoluzione della mia prima guida su come realizzare un ottimo sistema di monitoraggio energetico mediante il Raspberry. Ora il monitoraggio si realizza impiegando i contatori RS485 EASTRON SDM120 modbus o SDM220modbus che avevo già in precedenza recensito, e che permettono un controllo e monitoraggio di tutti i parametri energetici della nostra rete domestica (tensione, corrente, frequenza, fattore di potenza ….).

 

 

La guida non si limita però al solo monitoraggio energetico, è stata infatti arricchita con il possibile utilizzo di svariati sensori che possono essere collegato al Raspberry e che permettono di misurare temperatura, umidità, pressione atmosferica, etc..

Nei numerosi appendici presenti ci sono inoltre alcuni altri importanti aspetti come:

  • istruzioni per aggiornamento di MeterN
  • come fare il backup dei dati di 123solar e di meterN su un nosro server ftp
  • come limitare le scritture sulla scheda SD per prolungarne la vita
  • e molte altre cose….

Credo sia inutile evidenziare quanto lavoro e quante ore abbia speso per realizzarla, per testare tutte le procedure, per cercare di renderle le più semplici possibile e alla portata di tutti o quasi.

Pertanto se ritenete che questa guida vi può essere stata utile vi chiedo di non dimenticarvi di farmi anche una piccola DONAZIONE … grazie. :-D

Se invece volete acquistare dei contatori modbus EASTRON SDM120 o SDM220 potete trovarli sul mio negozio ebay:

 

Eccovi quindi la mia nuova guida:

VERSIONE 2.20

 

Ringrazio tutti quelli che in vario modo hanno collaborato a quest’opera. GRAZIE A TUTTI !!

 

Ho la certezza che nonostante tutti i controlli e prove effettuate, nella guida sarà sicuramente rimasta qualche imprecisione.

In tal caso non esitate a segnalarmele, che provvederò a sistemare la guida e pubblicare un nuova versione.

AGGIORNAMENTO 08-11-2016

La guida in alcune parti è stata sorpassata dall’arrivo di Raspbian Jessie (che sostituisce Wheezy) e per altre novità introdotte nei vari software.
Sul FORUM trovate un immagine già preconfigurata e le istruzioni per completare in modo molto semplice il tutto.

 

Per qualsiasi richiesta utilizzate lo specifico FORUM :D

Ti potrebbero interessare:

Categorie:Fotovoltaico, Raspberry
  1. 6 dicembre 2015 a 14:48 | #1

    Buongiorno, ho acquistato su ebay un sdm120, mi servirebbe capire la polarità dei morsetti modbus, G-B-A, sul manuale non trovo nulla.
    Grazie
    Ivan

    • 6 dicembre 2015 a 22:38 | #2

      Come indicato a pag. 14 della mia guida i morsetti sono indicati sul contatore coma da standard RS485: A (+) e B(-)

  2. Alex
    22 dicembre 2015 a 22:33 | #3

    Salve,
    ho provato ad installare metern ma la pagina di accesso all’amministrazione mi fa vedere una porzione di codice (lo aggiungo sotto) e non mi fa andare avanti. Posso chiederti cosa ne pensi? Quale potrebbe essere la causa? un file scritto male?

    “; } elseif (!file_exists(‘../config/.htpasswd’) && !isset($_SERVER["PHP_AUTH_USER"]) && !empty($_POST['login']) && !empty($_POST['newpwd'])) { $pw_file = ‘../config/.htpasswd’; $login = trim($_POST['login']); $newpwd = trim($_POST['newpwd']); $password = crypt($newpwd, base64_encode($newpwd)); $pw_line = “$login:$password\n”; $pf = fopen($pw_file, “w”); fwrite($pf, $pw_line); fclose($pf); $doc_dir = dirname(dirname(__FILE__)); $acc_file = ‘.htaccess’; $af = fopen($acc_file, “w”); $new_acc = “AuthUserFile $doc_dir/config/.htpasswd\n”; $new_acc .= “AuthGroupFile /dev/null\n”; $new_acc .= “AuthName \”meterN Password Protected Area\”\n”; $new_acc .= “AuthType Basic\n”; $new_acc .= “require valid-user\n”; fwrite($af, $new_acc); fclose($af); echo ”
    Password is saved for the $login user, don’t forget it

    Continue
    “; } elseif (file_exists(‘../config/.htpasswd’) && !isset($_SERVER["PHP_AUTH_USER"])) { $doc_dir = dirname(__FILE__); echo ”
    Your webserver don’t currently allow HTTP authentication. It is vulnerable !

    Please configure your webserver : “; echo $_SERVER['SERVER_NAME']; echo ” (“; echo $_SERVER['SERVER_SOFTWARE']; echo “) and then, refresh your browser.
    Credentials have been created as config/.htpasswd
    “; } elseif (isset($_SERVER["PHP_AUTH_USER"])) { header(‘Location: admin.php’); } ?>

  3. Giorgio
    9 gennaio 2016 a 18:22 | #5

    Buonasera Flavio,

    questa procedura è sempre valida con Metern 8.2.1 oppure ci sono delle incompatibilità?

    Grazie in anticipo

    • 10 gennaio 2016 a 0:22 | #6

      Non dovrebbero esserci delle incompatibilità. Solo al momento è meglio utilizzare Raspbian wheezy e non l’ultimo Jessie, in quanto richiede alcune configurazioni diverse.

  4. Giorgio
    13 gennaio 2016 a 21:23 | #7

    Grazie.
    Ho utilizzato wheezey, ho seguito tutta la procedura ma ma metern non visualizza alcun grafico.
    Il raspberry comunica correttamente con SDM120C ma non vengono salvate le letture.
    Ho letto il forum sul sito energeticambiente ma non ne sono venuto a capo.
    Rifarò tutto dall’inizio.

  5. Fabio
    30 gennaio 2016 a 18:19 | #8

    Ciao,
    intanto complimenti!
    avendo due inverter non aurora volevo utilizzare due SDM120C, puoi darmi qualche dritta?

    grazie

    • 4 febbraio 2016 a 15:47 | #9

      La cosa è fattibile senza problemi in quanto 123solar è già predisposto per sistemi multinverter ma al momento non c’è ancroa una guida per questi sistemi.
      Stiamo un pò alla volta integrando la nuova wiki che ho attivato.
      C’è chi lo ha già fatto, con due SDM120mdbus installati sui due inverter e collegati tramite un’unico bus al Raspberry.
      Il software sdm120c ora è ottimizzato anche per la lettura di più contatori sullo stesso bus.

  6. Alessandro Spadoni
    21 marzo 2016 a 22:55 | #10

    Buonasera, sto seguendo la guida per l’installazione dell’sdm120, nella guida si fa riferimento a Metern0.7.8 ma sul sito c’è solo l’ultima versione che differisce nella configurazione rispetto alla guida , qualcuno può cortesemente condividere la 0.7.8? grazie mille

  7. Risarui
    15 maggio 2016 a 14:59 | #12

    Per usare due contatori al posto dell’inverter come devo fare?, il mio inverter non supporta il ModBus. Grazie

    • 16 maggio 2016 a 16:28 | #13

      Sul forum trovi un immagine già preconfigurata e le istruzioni per completare il tutto anche per sistemi con inverter generico e l’uso di due contatori come il tuo.

  8. emanuele
    8 novembre 2016 a 6:54 | #14

    Buongiorno, complimenti per la soluzione, non vedo l’ora di provarla.
    Volevo sapere se sia possibile ottenere lo stesso effetto senza fili.
    L’idea potrebbe essere un adattatore wireless tra il contatore e il raspberry?
    Potrebbe funzionare? Ed eventualmente quali pezzi dovrei comprare?
    Ho necessità purtroppo di tenere le 2 parti un po’ distanti.

    Grazie

    • 8 novembre 2016 a 7:58 | #15

      La guida in alcune parti è stata sorpassata dall’arrivo di Raspbian Jessie (che sostituisce Whezzy) e per altre novità introdotte nei vari software.
      Sul forum trovi un immagine già preconfigurata e le istruzioni per completare in modo molto semplice il tutto.
      Per il collegamento wireless tra raspberry e contatori si stà lavorando con l’utilizzo dell’ESP8266 (trovi qualcosa sempre sul forum), ma al momento non c’è ancora niente di definitivo.
      Tieni comunque presente che i collegamenti senza fili possono sempre dare origine a problemi.
      Meglio del cavo non c’è nulla…. ;)

  9. Riccardo Frigerio
    20 novembre 2016 a 15:52 | #16

    salve, sono Frigerio Riccardo, sto cercando di installare 2 contatori(un 120 e un 220) in uscita dall’inverter del fotovoltaico e in ingresso all’appartamento. Sono arrivato senza troppi problemi e grazie ad una spiegazione di Walter62 a indirizzare i due bus(ho usato due chiavette usb separate per non aver problemi) ma nel momento in cui provo a cambiare la velocità non mi permette di farlo in nessuno dei due(il 220 potrei farlo dal quadro direttamente ma per l’altro non ho scelta) restituendomi questo problema
    ” sdm120c(1881) Problem locking serial device, can’t open lock file: (null) for write.
    20161115-19:55:46.493125: sdm120c(1881) Check owner and execution permission for ‘sdm120c’, they shoud be root ‘-rws–x–x’. ”
    provando a modificare i permessi poi non mi permetteva di fare niente, ora i permessi di sdm120c sono 777 e posso leggere e fare le stesse cose di prima ma la risposta alla modifica velocità è sempre la stessa, per caso è evidente che sbaglio qualcosa?

  10. 2 agosto 2017 a 11:27 | #18

    Buongiorno,
    le scrivo per chiederle se MeterN è compatibile o facilmente adattabile ad usare i contatori SDM630 eastron, la versione trifase del 120.
    Dovrei fare una analisi dei parametri caratteristici di una rete elettrica e prima di acquistare il raspberry volevo sapere se era già implementata la gestione di tale contatore.
    Grazie.

    • 2 agosto 2017 a 13:56 | #19

      Buongiorno Nicola,
      il contatore trifase SDM630modbus non è al momento già implementato.
      Nel senso che se si utilizza il software sdm120c per i contatori monofase vengono letti correttamente i valori della fase 1 (essendo eguali i registri fra i vari contatori) ma non quelli delle fasi 2 e 3.
      Ci sono in rete però degli script che permettono la lettura anche del contatore trifase SDM630modbus sia via wifi utilizzando un ESP8266 (un sonoff ad esempio) oppure anche via cavo modbus. Sul mio forum trovi dei riferimenti a riguardo:
      EASTRON SDM630 modbus – contatore trifase
      Ovviamente le cose devono essere poi adattate ed i dati restituiti formattati nel modo richiesto da Metern.
      Se hai un minimo di pratica di programmazione non è una cosa impossibile. ;)

  1. 2 febbraio 2017 a 12:33 | #1


sette − = 5

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi